Pacificare le relazioni familiari – Tecniche ed esperienze di mediazione familiare

La Mediazione familiare tra separazioni, divorzi e affido dei figli: un dibattito attuale, un’opportunità per lasciarsi in modo pacifico e costruttivo, ancora a molti poco conosciuta

Nel nuovo libro curato da Fulvio Scaparro e Chiara Vendramini, tutte le risposte su uno strumento prezioso nella buona separazione tra genitori, per prevenire i danni su bambini e ragazzi.

Con  soddisfazione  comunichiamo l’uscita del libro  “Pacificare le relazioni familiari – Tecniche  ed esperienze di mediazione familiare” edito dalla Erickson di Trento,  disponibile dal 15 novembre  sul sito della Erickson  e nelle librerie d’Italia.

Il libro, nato dall’esperienza trentennale dell’Associazione GeA-Genitori Ancòra, fondata dal Prof. Scaparro nel 1987, ripercorre le specificità professionali del Mediatore  Familiare in Italia e all’estero; approfondisce le regole deontologiche e di condotta che ci competono; illustra le tecniche per aiutare i genitori  a stabilire relazioni nuove e costruttive dopo la separazione; evidenzia  le specificità e le integrazioni possibili con gli avvocati e con il contesto giuridico.

La pubblicazione  valorizza le competenze professionali del mediatore e si propone di far conoscere la mediazione  come opportunità  per tutte le coppie genitoriali (anche nelle nuove forme familiari)  che vivono separazioni e divorzi ad  alta conflittualità,  come strumento per tutelare il bene e la serenità dei loro figli.

Il libro, che non è solo teoria, esprime motivazioni e indicazioni per rimarginare le ferite di un progetto coniugale fallito,  per costruire  un nuovo progetto  di genitorialità condivisa e responsabile,  proiettata al futuro, per aiutare  i figli a guardare con fiducia la propria vita.

Scritto da mediatori familiari professionisti aderenti alla nostra Associazione di categoria  “MEDEFitalia- Associazione Italiana di Professionisti della Mediazione Familiare”, il libro  si rivolge a tutti coloro che, a vario titolo, si occupano di infanzia e di adolescenza: dai mediatori familiari agli avvocati, magistrati,  operatori psico-sociali, genitori, insegnanti, educatori, pediatri, amministratori pubblici, forze dell’ordine,  giornalisti.

Attraverso la pubblicazione possiamo contribuire a diffondere la cultura della pacificazione delle relazioni e a promuovere lo strumento della mediazione familiare.

 

Perché una lunga esperienza continui a produrre frutti, va condivisa!